Lavoro: Bevilacqua (Anlaw), non rubare futuro a giovani

(ASCA) - Roma, 30 nov - ''In una fase di crisi che mostra i primi evidenti sintomi di una cronicizzazione, dove la disoccupazione giovanile da record mette a dura prova la tenuta non solo economica ma anche sociale e previdenziale del Paese, le stesse dichiarazioni 'azzardate' di aver superato i momenti critici, accompagnate da poca 'chiarezza' sulla reale tassazione che andra' ad agire, di qui a poco, sulle famiglie, rischiano di portare non a 'stimoli da ottimismo' ma ad ulteriore contrazione precauzionale proprio su quei consumi natalizi che potrebbero essere l'ultima chance per molte imprese''. Lo afferma in una nota Nunzio Bevilacqua, vice presidente di Associazione Nazionale Lavoro Azienda Welfare (Anlaw), spiegando che ''gli interventi di cui avremmo bisogno non sono solo quelli strutturali di medio periodo, riguardanti una progressiva defiscalizzazione al crescere dell'investimento, una robusta riduzione oltre che semplificazione degli adempimenti, sia fiscali che giuslavoristici, ma anche quelli di emergenza sul breve come un allineamento temporaneo ad altri Paesi europei riguardo l'uso del contante che alimenterebbe da subito i nostri asfittici consumi interni''. Secondo Belilacqua, ''qualsiasi piano per l'occupazione rischia, comunque, di rivelarsi una fragile 'stampella', qualora non sia accompagnato da una fortificazione della produzione con un piano industriale nazionale 'alimentato' da un aiuto incondizionato ai consumi, per evitare una triste scelta tra dare un futuro ad un giovane disoccupato ed il licenziamento di un 'meno giovane' con una famiglia ed un mutuo a carico''.

Loading...

Friend's Activity