Farmaci: negli ipermercati costano il 14% in meno

(ASCA) - Roma, 10 ott - ''Memorizzare il prezzo dei farmaci che si acquistano abitualmente. E se sembra troppo alto, non farsi problemi a chiedere uno sconto o a cambiare punto vendita; prima di andare in farmacia controllare sempre cio' che si ha gia' in casa. Evitare l'effetto accumulo nell'armadietto. Non c'e' alcun bisogno di avere un analgesico diverso per il mal di denti, il mal di testa e i dolori mestruali. Ne basta uno, nonostante la pubblicita' faccia credere che ne serve uno diverso per ogni evenienza. Alcuni, pur chiamandosi con nomi diversi, sono praticamente sovrapponibili: hanno effetto analogo se non addirittura gli stessi principi attivi. Per non accumulare doppioni inutili e' fondamentale memorizzare i farmaci con il loro principio attivo, in modo da chiedere al farmacista il piu' economico con lo stesso principio attivo''. Questi i consigli di Altroconsumo che ha condotto una indagine sui farmaci, sottolineando che negli ipermercati costano il 14% in meno.

Loading...

Friend's Activity